asciacatascia è la flebile luce che ci accompagna nella notte

Asciacatascia è un sentiero lungo il quale si narrano storie tratte dal regno animale.
Partiamo dal nome. Asciacatascia deriva dagli ephesia grammata, parole celebri del mondo classico, utilizzate in una vasta gamma di applicazioni magiche. In particolare asciacatascia, che comprenderebbe aski = l’oscurità e kataski = la luce, in Campania continuò a rappresentare un potente talismano verbale usato per indicare la lucciola, animale che con la sua luce è in grado di illuminare il cammino delle anime verso l’aldilà, evocandone la protezione.
Più che un luogo, asciacatascia è quindi un cammino dove s’incontrano esseri viventi per condividere emozioni, ricordi di storie, che solo organismi dotati di neuroni possono apprezzare.
In coevoluzione con tutti i viventi l’uomo ha tratto le sue risorse, i suoi usi e costumi e persino i suoi culti dagli animali; ora alleati nel lavoro dei campi, ora nemici e devastatori di colture, potente farmaco o veleno, ispirazione d’arte…
Se l’uomo, animale tra gli animali, dimentica la sua origine e rompe l’armonia della Natura, è compito dell’uomo cercare di ricomporre il cerchio.

E, venuta la notte, quanno esceno a fare mostra le stelle de lo cielo e le lucciole de la terra… Basile Cunto V, 3, 22

Ottavio
Soppelsa

Zoologo
Università degli Studi di Napoli Federico II

Altiero
Biello


Medico
Ginecologo

Angela
Muoio


Naturalista

Bianca
Pinto


Biologa

Virginia
Girardi


Aspirante archeologa

Annamaria
Cirillo


Consulente libraria
Libreria Neapolis

 

Serena
Bonanno


Biologa

Cristina
Coccia


Biologa – saggista

Fabio
Russo


Naturalista – fotografo subacqueo